La via del Sagrantino

Montefalco è famosa per il suo pregevole centro storico e per la sua  fortunata posizione, che grazie agli splendidi panorami gli è valso l’appellativo di “Ringhiera dell’Umbria“. Ma, probabilmente, ciò che più di tutto ha fatto conoscere nel mondo questo borgo umbro sono i suoi vigneti e la qualità del suo vino: il Sagrantino di Montefalco.
Con quest’itinerario di media difficoltà vi proponiamo di scoprire le bellezze del centro storico, ma anche il fascino dei territori circostanti ricoperti di vigneti e uliveti e caratterizzati da morbide colline e numerose cantine dove si può degustare dell’ottimo vino. Il percorso si sviluppa quasi interamente tra asfalto e ampie strade sterrate, presentando solo un brevissimo tratto più tecnico e sconnesso; le salite non sono particolarmente lunghe o impegnative, ma il susseguirsi di sali-scendi alla fine lo rendono faticoso, soprattutto per chi è meno allenato.

DistanzaPartenza/ArrivoDifficoltàFondo stradaleDislivello
24,5 kmMontefalcoMedia40% asf. – 60% ster.650 m

Da non perdere

Montefalco, famoso per il vino Sagrantino, per le sue splendide visuali è considerata la “Terrazza dell’Umbria“. Tra gli edifici che meritano una visita la chiesa di San Francesco, oggi museo, costruita dai frati minori conventuali tra il 1335 e il 1338, la Pinacoteca, con opere di Francesco Melanzio, Antoniazzo Romano e dipinti di scuola umbra dal ‘300 al ‘700, e la cripta, con reperti archeologici ed altre sculture e frammenti di varie epoche.
Il borgo è ancora racchiuso nella cinta muraria duecentesca ed è dominato dalla chiesa di Sant’Agostino, costruita insieme al convento nella seconda metà del XIII secolo.
A pochi chilometri da Montefalco sorge Foligno, terza città dell’Umbria, che conserva edifici e palazzi di assoluto pregio, come il Duomo, la chiesa romanica di Santa Maria Infraportas, la chiesa di San Salvatore, l’ex chiesa di San Domenico e l’oratorio della Nunziatella.
Lungo l’itinerario si può godere di splendidi panorami sulle valli sottostanti, si attraversano numerosi vigneti e si toccano diverse cantine dove è anche possibile fermarsi per degustazioni di vino e prodotti tipici.

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.